sabato 31 maggio 2014

Assenza e "classici"

Sono assente dal blog da tanto tempo. Fondamentalmente per due ragioni. La prima, il fatto che in quest'ultimo periodo ho ricevuto, con grandissima soddisfazione è ovvio, un po' di richieste: il tempo necessario a soddisfarle ha assorbito tutto il tempo libero fuori dal lavoro quotidiano e dagli altri impegni. La seconda, il fatto che le richieste di oggetti o già realizzati in passato o con indicazioni abbastanza precise mi hanno tenuta ferma dalla sperimentazione, o comunque dalla realizzazione di qualcosa di nuovo e diverso da mostrare qui nel blog. Tutto quanto detto è stato, comunque, rivelatore del fatto che, tra quelli che mi lancio a definire "classici" di robe da gatti, ci sono anche i bangles a doppio rivetto. Questi gli ultimissimi nati: due tris, uno con tutte perle di fluorite, l'altro con perla al lume, onice e perlina di vetro bianca.


Ai "miei" bangles dedico questo post, per dire che, nati un po' per caso, un po' per esperimento, si sono rivelati un oggetto apprezzato. La base di partenza è il filo di rame da 2 millimetri a sezione rotonda. I passaggi che eseguo per realizzarli sono tanti e molto probabilmente un professionista direbbe che sono sbagliati; sicuramente lo direbbe degli attrezzi che uso: non posseggo mandrini (né per i bracciali, né per gli anelli), e lavoro con blocchetto e martelli, un tubo corto di cartone parecchio rigido recuperato da qualche imballaggio di  non ricordo più che cosa, lo stocco da tavolo di legno e, ebbene sì, un pezzo di classico tubo Innocenti stretto fermamente nella morsa del tavolo da lavoro...


Appiatisco il filo, poi lo chiudo a cerchio per segnare la giusta lunghezza ed eventualmente accorcio. Smusso gli angoli delle cesure e poi passo all'appiattimento della parte terminale del filo che conterrà i fori e alla martellatura. Richiudo a cerchio per vedere dove far cascare esattamente i fori del trapano in cui far passare i rivetti. Quindi foro, preparo i rivetti, rivetto, cerco di eliminare ogni asperità, aggiusto un po' la forma sui tubi e dando eventualmete qualche colpetto di martello sul blocchetto. Segue la pulitura, la patinatura con solfuro potassio e la lucidatura. Operazioni che, dette così tutte d'un fiato, non sono nulla di che. Ma l'imprevisto è sempre dietro l'angolo: per esempio, un colpo di martello esagerato può rendere un tratto del bracciale debole; un foro del trapano che scivola di quache millesimo di millimetro fa saltare tutto il lavoro...


Il finale è la parte più facile e divertente: la scelta della perla da abbinare, che finora ho sempre decorato con una coppetta di rame realizzata a mano, montata su chiodino a pallina rigorosamente realizzato a mano. Qui davvero ci si può sbizzarrire. Finora su richiesta credo di aver realizzato almeno una ventina di bangle: e il tris per me è ancora lì che attende fra i tanti progetti...


Ciao a tutti!

25 commenti:

  1. Io non sono esperta nella lavorazione dei metalli e quindi non so giudicare il procedimento, ma il risultato sì e.. mi piace moltissimo!!
    Buona domenica!
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Carmen!! Buona domenica anche a te :-)

      Elimina
  2. Tutti molto belli, non per niente sono un classico! Ma come ti regoli con la misura? Io sono sempre indecisa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Aldina! Mi sono regolata prendendo la misura da un vecchio semplice bangle che avevo acquistato mille anni fa... mi sono detta: se lo vendono così, sarà una misura più o meno standard. E così sembra proprio essere, perché finora è andata bene a tutte: 6 cm circa di diametro interno. Per dire, per essere perfetto per me, andrebbe bene di qualche millimetro più stretto, ma lo posso portare comunque, mentre ad alcune passa giusto per la mano. Quindi, misura aggiudicata :-)

      Elimina
    2. Grazie Silvia, sei molto gentile!

      Elimina
  3. Da Silvia a Silvia: compimenti sono veramente stupendi! Curati nei dettagli, sei molto brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille omonima :-)! Sei gentilissima!

      Elimina
  4. Silvia, i tuoi bangle vanno a ruba XD
    Ed è anche ovvio... sono bellissimi! C'è sempre tempo per le sperimentazioni ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite Marti! Eeeh, avere del tempo da poter dedicare soltanto al tavolo da lavoro... sarebbe anche una faticaccia, ninete da dire, ma sai bene che soddisfazione!

      Elimina
  5. Che i tuoi adorabili bangles vadano a ruba non c'è da stupirsi!!! Io un complimento te lo voglio fare anche per il post... non è mai abbastanza spiegare tutto il lavoro che c'è dietro dal punto di partenza al punto di arrivo, per non parlare delle problematiche in fase di sperimentazione!!! Ah un'ultima cosa... la creatività si vede anche dall'arrangiarsi con gli attrezzi del mestiere ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sei gentilissima, grazie davvero :-)!!! Beh, quella che tu definisci come creatività nel mio caso è più che altro la forza dell'arrangiarsi... e a volte penso a quanto tempo e fatica maldestramente buttati a causa della mancanza di una formazione almeno di base e di attrezzi adatti... Ma in fondo ci si diverte anche così, a scoprire pian piano la ruota o il fuoco, come una cavernicola (il problema è che non ho delle intere epoche a disposizione davanti a me...!).

      Elimina
  6. Li trovo bellissimi, già mi ero innamorata del primo esperimento! Molto carina anche la versione con la perla al lume.
    Buona domenica
    Paola
    b

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille cara Paola! Sei gentilissima!

      Elimina
  7. Ciao Silvia :) I tuoi bracciali mi piacciono molto..complimenti ! Buona Domenica, Manu

    RispondiElimina
  8. Sono bellissimi, ci credo che hanno tanto successo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Fabiana! Sei sempre gentile :-)

      Elimina
  9. ciao! complimenti per i tuoi lavori! bellissimi. Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Anna, sono contenta che ti piacciano, grazie!

      Elimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. Ho sempre pensato che i piu' bravi artigiani lo sono spesso con pochi e rudimentali attrezzi
    a volte fatti da sé. Questo, per me è segno di abilità e di forza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che belle parole Angela! Un bacione

      Elimina
  12. Che brava che sei! Questi bracciali sono uno più bello dell'altro :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Isabella tu sei sempre troppo buona, grazie mille!! :-)

      Elimina
  13. Molto belli!!! brava, smplici ma di effetto!
    se hai tempo passa a trovarmi!

    Buona serata!
    http://bijouxgioieearte.blogspot.it/

    RispondiElimina

Commenti, consigli, suggerimenti... sarà un piacere riceverli: grazie!