domenica 22 luglio 2012

Fatti e... rifatti - orecchini

Post veloce, ma con tante foto, perché gli orecchini sono tre paia. Niente di nuovo, ma solo... di rifatto. Ho avuto, infatti, la malaugurata idea di aprire la scatola dei miei primi lavori e... il senso del dovere mi ha ordinato: "Rifare!".
Già, perché quando li avevo realizzati la prima volta - poco più di un anno fa - mi sembravano anche ben riusciti questi orecchini, ma a guardarli ora... beh, insomma, non potevo lasciarli così... Morale della favola? Più si va avanti, e più si impara, a fare e a osservare. Così, ho dato una piccola sistemata a tre paia di orecchini: a livello di robustezza, maggiore cura, cottura del rame, texture, qualche monachella rifatta, qualche coppetta aggiunta. Niente di che, solo qualche piccolo ritocco e in ogni caso, come per Teodolinda, ho la vaga sensazione, che anche questi orecchini subiranno prima o poi ulterori modifiche.
Bando alle chiacchiere e via con la carrellata.

Ecco gli orecchini longobardi rifatti




La trasformazione dei "mirtilli"




Infine, i "chat bleu"




Ciao a tutti!

8 commenti:

  1. Mi pare che la ristrutturazione abbia dato ottimi risultati, bellissimi i primi con queste trasparenze.

    RispondiElimina
  2. Paola grazie, gentilissima! Ciao!

    RispondiElimina
  3. Hai ragione, anche io se vedo i miei primi lavori sono quasi in imbarazzo perché mi sembrano pieni di difetti... mi chiedo se sarà così in futuro per quello che faccio oggi, ma forse dopo il primo anno certi errori macro non si commettono più, anche se per fortuna c'è sempre qualcosa in più da imparare!

    RispondiElimina
  4. Idem Monica: anche io penso sempre che se sono così in imbarazzo per i miei primi lavori... probabilmente lo sarò anche in futuro per ciò che faccio oggi. E poi, rifacendo questi orecchini, ho imparato anche che forse... è meglio lasciar perdere: ciò che è fatto è fatto e, al massimo, si può aver fatto tesoro - a parte, ovviamente, dell'esperienza - di un motivo, di un disegno che, prima o poi, chissà, tornerà forse fuori.

    RispondiElimina
  5. sono d'accordo con il pensiero di Monica, ma anche con il tuo...quello che è fatto è fatto, al limite se disfo è per recuperare le pietre e fare altro ma totalmente diverso....
    ciao Grazia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Grazia! Hai ragione, concordo...

      Elimina
  6. Succede che spesso apro la famosa scatola delle creazioni fatte, ce ne sono molte e anche di molto vecchie, quando provavo e assemblavo. Da questa scatola ricavo moltissimo materiale riciclato, perchè il più delle volte le cose fatte 3/4 anni fa, quando ho iniziato, sono orribili! Ahahaah! Diciamo che andrebbero rifatte per l'appunto. Così riciclo e rifaccio, dunque, capisco il tuo desiderio di porre rimedio ad una buona idea!

    RispondiElimina
  7. :-) grazie Libby! Guarda... se vedo le mie cose vecchie... la galleria degli orrori o giù di lì... Oddio, non che ora mi consideri al top :-D, e anzi, sono pure sempre più critica... però qualcosa di fatto negli ultimi tempi, sì, mi piace; poche cose, molto poche per carità... Ciao!

    RispondiElimina

Commenti, consigli, suggerimenti... sarà un piacere riceverli: grazie!