mercoledì 21 agosto 2013

Sasso - ciondolo

Posso dire di aver sempre amato la pietra, quella lavorata, scolpita, e quella al naturale, dalle dimensioni più piccole, che si sollevano con una mano, fino a quelle giganti delle stratificazioni geologiche che, così affascinanti, si mostrano nei paesaggi. Amo, perciò, i sassi. E ve ne sarete forse accorti dalle foto del mio blog, dove i sassi che tengo come soprammobile, raccolti in un piatto di legno assieme a legnetti di mare, si palesano in gran parte degli scatti con le mie creature metalliche. Sono sassi raccolti per lo più in riva al fiume - generalmente l'affascinate, bellissimo e a volte inquietante Natisone - durante le passeggiate d'autunno o di primavera. Spesso me li sono rigirata fra le mani, o mi sono messa davanti allo specchio posizionando i sassi più piccini sulle mie dita, a simulare un possibile anello, o imitando ciondoli e orecchini. Sì, perchè per me certi sassi, nella loro bellezza, sono veri gioielli. Qualche tempo fa sono passata dall'idea alla pratica. Ed è nato il primo, ma non ultimo, esperimento.


Dapprima su questo sasso scuro, liscissimo e sottilissimo ho creato solo il foro per far passare l'anellino che lo regge. Dopo giorni e giorni che il pendente è rimasto così, nudo e bellissimo sul mio tavolo, pochi giorni fa all'improvviso sono intervenuta, senza pensarci troppo, sulla sua superficie, applicando con un rivetto di rame fatto a mano una piccolissima decorazione argentata.


Qualcuno mi ha detto che era più bello prima. E forse quel qualcuno ha ragione. Ma trovo anche che la piccola decorazione, che altro non è che un distanziatore per perle, renda il ciondolo forse un po' più femminile.


Una catenella sottile di rame anticato chiude questa prima collana "sassosa". Ma la sasso mania è appena iniziata: ieri è nato un secondo ciondolo (rimasto così com'è al naturale) e ne sono in cantiere altri, oltre a un anello e, forse, degli orecchini.


Ciao a tutti!

7 commenti:

  1. Io amo alla follia i sassi!!!!!! Sono quasi da curare, credimi! Anch'io ho pensato più di una volta di utilizzarli nelle mie creazioni e prima o poi lo farò^^ questo ciondolo mi piace moltissimo, con la decorazione che hai aggiunto potrebbe benissimo stare nella vetrina di qualche gioielleria! Grande Silvietta^^ un bacione<3

    RispondiElimina
  2. per me non era + bello prima :)
    comunque io e te siamo proprio in sintonia: alla grigliata di Ferragosto al mare ho raccolto un sacco di sassi per farci qualcosa.... magari non collane, ma qualcosa ne verrà fuori :)

    RispondiElimina
  3. Bellissima idea, anche io adoro i sassi come gioielli ma non sono ancora riuscita a forarli :(

    RispondiElimina
  4. Un sacco bello! Mi piace con e senza decorazione!
    Ecco scoperta un'altra raccattatrice seriale di sassi! Chissà perchè abbaimo un po' tutte le stesse "deviazioni"....in senso positivo s'intende! Quest'anno mi sono evoluta: in Croazia ho cominciato a raccogliere i vetri levigati dal mare, sto cercando di farne un braccialetto che spero di riuscire a fare nei prossimi giorni....

    RispondiElimina
  5. Ma è bellissimo e, anche se non l'ho visto senza, credo sia assolutamente meglio così, perché questa piccola decorazione per quanto sobria gli dà una luce particolare e una maggiore raffinatezza. Ma serve una punta particolare per forare i sassi, vero? Io ho provato a forare i vetriche si trovano sulla spiaggia... ma non ci sono riuscita!
    Bravissima Silvia!

    RispondiElimina
  6. ero via senza connessione e leggo adesso il tuo post...mi sembra che già in passato avevamo avuto episodi di telepatia...credo che io e te se fossimo cresciute nello stesso posto saremmo state mooolto amiche ;)

    bellissimo io voto con rivetto:)

    RispondiElimina
  7. Lo trovo stupendo :)
    Alessia

    RispondiElimina

Commenti, consigli, suggerimenti... sarà un piacere riceverli: grazie!